domenica 29 aprile 2012

Relazione di venerdì 27/04/2012 di Germaine Di Manna


Oggi tutti i gruppi hanno scritto il riassunto sul computer.La maestra ci ha insegnato a creare una cartella e a mettere i file dentro,dopo che abbiamo finito di scrivere il riassunto abbiamo dovuto mandarlo alla maestra sulla sua posta.La maestra ci ha chiamato alla LIM per fare la mappa nel mezzo,ogni gruppo è andato alla LIM e ha scritto quello che ha pensato della fiaba trovata su internet.
gruppo I SUPER MITICI

nome                                                          ruolo
Raffaele Sorvillo                                       annotatore/relatore
Marika Marino                                          coloratrice
Ludovica Sarno                                         scrittrice/disegnatrice
Giuseppe Ponziglione                               lettore
Germaine Di Manna                                 sostituta lettore

   

venerdì 27 aprile 2012

Quanti pensieri e riflessioni in un racconto!






MA CHE BRAVI!




27 APRILE




LA MAPPA NEL MEZZO




GRUPPO:I SUPER MITICI



‘’IL CASTELLO DEL CONTE DRACULA’’
Un giorno un signore trasloco’ nel castello del conte Dracula. Quest’uomo dormiva nelle bare perché i letti non c’erano. Una notte il conte Dracula gli morse il collo. Quando il conte Dracula stava costruendo Frankesten vide questo zombie(che era il signore)e lo infilò nella sua creazione. Faceva paura a tutti!!!!Anche ai suoi familiari ma…solo il suo migliore amico non aveva paura e vissero insieme nel pauroso castello!

RIASSUNTO: ZAMPE LUNGHE E ZAMPE CORTE

                                         GRUPPO:I 5 GENI
                                        
                                                
                                                 “ZAMPE LUNGHE E ZAMPE CORTE”


Nel cuore dell’Africa c’erano due struzzi di nome: Zampe Lunghe e Zampe Corte .Il papà gli diceva di riordinare i loro giocattoli altrimenti sarebbe venuto l’elefantino Fant e se li sarebbe presi,i piccoli non ci credevano. Finchè  un giorno lui se li prese. Quando riuscirono a svegliare il padre gli dissero tutto, il papà rispose che li aveva avvertiti,ma sarebbe riuscito a recuperarli. Propose a Fant di fare una gara,vinse lo struzzo grazie alle sue zampe lunghe. Quindi l’elefantino gli restituì tutti i giocattoli e da quel giorno li riordinarono sempre.



  IRIS DE LUCA,CHIARA DE ROSA ,FRANCESCO PIO MIELE,MARTIN SIMEONOV E FRANCESCO GIANNETTI

riassunto la cicala e la formica

GRUPPO:GLI AMICI

LA CICALA E  LA FORMICA
                                                       
Una cicala imprudente tutta l'estate si mise a cantare pasato il tempo arrivò l'inverno e si trovò senza cibo e le venne fame   un giorno chiese alla formica di prestarle un pò di cibo :la formica le disse cosa avese  fatto tutta   l’estate.la cicala mortificata gli disse che aveva passato il tempo a cantare e a ballare!         
aldo ferrara,alice falco, consiglia oliva  ,emanuele sorvillo.

martedì 24 aprile 2012

Relazione incontro di Giovedì 19 aprile 2012 Salvio Gargano

Gruppo:Imparare modernamente



Appena siamo saliti la maestra ha dato a ognuno di noi un foglio con  su scritto il compito di tutti i componenti del gruppo.
Abbiamo letto ad alta voce un racconto usando il Computer.
Dopo aver letto e sentito gli altri racconti la maestra Anna ci ha fatto delle domande su cosa avevamo ascoltato e abbiamo scoperto che in ogni racconto c'è una morale.
Alla fine dell'incontro la maestra ci ha dato una scheda di meta riflessione.








Il nostro gruppo è formato da :
Nome                                          Ruolo
Francesco Sarnelli                  Lettore
Morra Raffaela                          Scrittrice
Marra Benedetta                      Disegnatrice/Coloratrice
Gargano Salvatore                  Annotatore Relatore

giovedì 19 aprile 2012

RELAZIONE SUL 4° INCONTRO


Oggi 19 Aprile la maestra "Anna Di Palma" ci ha consegnato le indicazioni per ciascun ruolo ricoperto all’interno del gruppo.
Subito dopo,siamo andati nel Blog del potenziamento e,lei ci ha spiegato come iscriverci per
commentare o per altre cose.
Poi ogni gruppo ha letto la fiaba che ha scelto ad alta voce dal pc
La maestra,ci ha fatto le domande sulle fiabe di ogni gruppo.
Alla fine la maestra ci ha dato una scheda per la Metariflessione sull’attività svolta oggi.
Così,siamo andati a casa

Annotatore Martin Simeonov

4° INCONTRO 19 APRILE

Quattro racconti letti, commentati, esaminati, paragonati....Ragazzi, siete proprio bravi....







mercoledì 18 aprile 2012

RUOLI COOPERATIVI





LETTORE

Tu sei il lettore. Il tuo ruolo è quello di leggere il racconto che avete scelto a tutto il gruppo.
Il tuo ruolo è molto importante perché se saprai leggere con correttezza ed enfasi, facendo attenzione alle pause (brevi o lunghe) e agli altri segnali che incontrerai nella lettura potrai garantire la comprensione del racconto a tutto il gruppo.
Un consiglio prima di iniziare:  leggi silenziosamente il racconto un paio di volte. Ora sei pronto per la lettura in gruppo





SCRITTORE


Tu sei lo scrittore del gruppo. Il tuo ruolo è quello di dividere il testo in scene. Come fare??? Per iniziare osserva bene il testo! Spesso la divisione in sequenze  è visibile dai capoversi e dagli spazi grafici.
Ricorda comunque che il passaggio da una scena all’altra avviene quando:
  • cambia il luogo dell’azione
  • cambia il tempo dell’azione
  • entra in scena un nuovo personaggio
  • esce di scena un personaggio
  • avviene un fatto nuovo
  • cambia lo stile della sequenza descrittiva, dialogica, narrativa, riflessiva
 



DISEGNATORE
 
Devi disegnare!!! Il tuo compito è quello di pensare già nella mente il racconto che il tuo compagno ha diviso in scene. Mentre lui scrive le scene, tu puoi iniziare a disegnare.
Perché non inventi già il personaggio, e gli altri protagonisti del racconto… una volta fatto la bozza dopo dovrai solo metterli in azione.                              
Ricorda… i particolari in uno storyboard vanno scelti con cura, non troppi e non pochi
Le scene… non troppe e non poche (quante sono sufficienti per narrare di nuovo il racconto)

 



COLORATORE